News

Il nostro personale tecnico è a completa disposizione del cliente, sia – come sempre – per la predisposizione del DVR ex. art. 28, sia per la consulenza e l’assistenza nell’effettuazione della valutazione rischi utilizzando le nuove procedure standardizzate, a condizioni particolarmente favorevoli.

Contattateci pure per ogni richiesta o evenienza.

Fitness Terapic Center srl

Continue Reading
  • Prevenzione incendi: focus su alcune attività

    18 gennaio 2012
    1499 Views

    Lo scorso 7 ottobre 2011 è entrato in vigore il nuovo “Regolamento semplificatorio di prevenzione incendi” (D.P.R. 151 del 1 agosto 2011), che abroga, tra l’altro, il D.P.R. 12/01/98 n. 37 oltre al D.M. 16/02/82 e il D.P.R. 689/59.
    Il testo completo, assieme a molte risorse utili, si può consultare partendo da questa pagina sul sito vigilfuoco.it 

    A seguito dei chiarimenti ricevuti da un Ufficiale di Prevenzione Incendi del Comando di Firenze, vogliamo porre l’attenzione sulla previsione di alcune importanti attività soggette al decreto in forza della tipizzazione contenuta nell’Allegato I e finora non contemplate dal previgente D.M. 16/02/82:
    (altro…)

    Continue Reading
  • Gli Accordi Stato-Regioni sulla formazione

    16 gennaio 2012
    1817 Views

    Come alcuni sapranno, gli accordi in tema di formazione raggiunti durante la Conferenza Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale lo scorso 11 gennaio e, essendo attuativi di disposizioni aventi forza di legge (gli artt. 37 e 34 del D.Lgs. 81/2008), dovrebbero secondo autorevole dottrina (qui il Da questa pagina del sito quotidianosicurezza.it si può accedere al testo integrale degli accordi, il primo riguardante lavoratori preposti e dirigenti, il secondo il datore di lavoro che svolge la funzione di RSPP.

    Questi accordi introducono una disciplina capillare dei requisiti (soggettivi, oggettivi, modali e temporali) dei corsi di formazione e aggiornamento per le suelencate categorie.
    Particolarmente rilevanti sono le disposizioni sul dies ad quem, cioè i termini massimi di completamento del percorso formativo; su tutti spicca quello di 60 giorni dall’assunzione per il lavoratore neoassunto (art. 10/1 accordo lavoratori), salvo il riconoscimento dell’eventuale formazione già maturata in altra azienda.

    In attesa di una prassi di conforto, vista la freschezza della disciplina, ci limitiamo ad alcune puntualizzazioni:

    (altro…)

    Continue Reading